LA REALTA’ DEGLI STAGE

SKMBT_36314082914220-page-001

A cosa serve davvero  un periodo di tirocinio in azienda? Lo chiediamo a Luca Ficarelli, 21 anni, di Masone di Reggio Emilia, diplomato da poco come “Tecnico di Gestione Aziendale”.

Ciao Luca, vuoi parlarci della tua esperienza?

“Ciao. Bè, appena ho finito gli studi, ho provato a cercare lavoro ma per vari motivi, tra i quali i più citati erano la “mancanza di esperienza lavorativa” e un “percorso di studi troppo generalistico”, non ho avuto fortuna. Le mie opzioni, a quel punto, erano l’Università o un corso professionale. Essendo poco incline ad un percorso di studi troppo lungo, ho preferito iscrivermi ad un corso di formazione che prevedesse lo stage, e poi ho avuto la “fortuna” di capitare a Cerform per fare l’esperienza di tirocinio.

Mhh.. Perché dici fortuna?

“Bè, sia al corso che in tirocinio ho imparato diverse cose… Ho ricoperto la funzione di assistente ad un progetto di internazionalizzazione. Ho svolto tantissime attività: gestione dei contatti, archivio, relazione con i candidati, segreteria, compilazione di reportistica, utilizzo del gestionale.  Ho studiato time management, contabilità di base, problem solving, e tante altre cose che a scuola non avevamo fatto… Sono molto soddisfatto, in termini di competenze sono molto migliorato, ma…”

Ma?

“Tramite contatti informali che si sono sviluppati durante il mio periodo a Cerform (si tratta infatti di un’azienda che collabora appunto con il Cerform) sono riuscito a inviare il mio curriculum e sono andato a colloquio. La cosa più importante che ho imparato è che “da cosa nasce cosa”, non so se capisci. Cioè il periodo di stage mi ha dato opportunità di fare altre conoscenze e queste conoscenze mi hanno permesso di trovare un lavoro. Il colloquio è stato molto positivo e sono stato inserito con un contratto di apprendistato con la mansione di Assistente al Sistema Gestionale dell’azienda! Per cui posso dire che il mio percorso è stato fortunatissimo! Spero di poter continuare su questo strada, e riuscire presto a diventare del tutto autonomo e indipendente.”

Bè, grazie Luca. Ti faccio i miei complimenti, e ti auguro ovviamente buona fortuna!

Grazie! Anche a te.

 

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cerform e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...